Peugeot Citroen: Commissione Ue apre inchiesta sul piano di aiuti statali

Inviato da Valeria Panigada il Gio, 02/05/2013 - 12:16
Quotazione: PEUGEOT
La Commissione europea ha avviato un'indagine per stabilire se il piano di ristrutturazione del gruppo francese Peugeot Citroen è compatibile con le norme dell'Unione europea sugli aiuti di Stato. Il piano di ristrutturazione notificato dal governo della Francia prevede una garanzia di 7 miliardi di euro e sovvenzioni e anticipi rimborsabili per 85,9 milioni. Il ritorno alla competitività della casa automobilistica è previsto nel 2015 con una serie di misure compensative per limitare le distorsioni della concorrenza. Bruxelles intende verificare se le condizioni alla base del piano di ristrutturazione di ripristinare la redditività a lungo termine dell'impresa senza il sostegno continuo dello stato siano sufficientemente realistiche, in particolare alla luce del recente andamento del mercato auto. Non solo. Sotto esame anche le misure compensative per controllare se siano proporzionate alle distorsioni della concorrenza create dalle sovvenzioni concesse.
COMMENTA LA NOTIZIA
dnt scrive...
sandalio scrive...