1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Petrolio WTI e Brent in forte rialzo con escalation tensioni Iraq e pershmerga curdi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prezzi del petrolio in forte rialzo, sulla scia delle tensioni in Medio Oriente, dove l’esercito iracheno sta attaccando Kirkuk, scontrandosi con i peshmerga curdi. I prezzi del WTI scambiato a New York segnano un rialzo +1,34%, superando la soglia dei $52 al barile e viaggiando al massimo in tre settimane. Forti acquisti anche sul Brent, che sale dell’1,5% a $57,90 circa, anch’esso al massimo dalla fine di settembre.

L’escalation delle tensioni tra il governo curdo e Baghdad è avvenuta a seguito del referendum di settembre, con cui i curdi hanno votato a favore dell’indipendenza.

Il premier iracheno ha imposto l’ultimatum ai curdi nel fine settimana. Tra le richieste, la consegna dell’aeroporto di Kirkuk e tutti i giacimenti petroliferi che si trovano nel Kurdistan iracheno.