Petrolio: Ubs, "trascurabile l'effetto dei fatti di Londra"

Inviato da Marco Barlassina il Ven, 11/08/2006 - 11:21
Non sarebbero stati gli sventati attacchi terroristici di Londra a determinare la caduta delle quotazioni del greggio di ieri, ma un ribilanciamento dei fondi indice che coprono i maggiori future verso contratti diversi da quello sul gasolio trattato al Nymex. E' questa la tesi di Ubs all'indomani del ritracciamento di circa 2 dollari delle quotazioni petrolifere attribuito inizialmente alla previsione di una minore domanda di carburanti per aerei determinato da una probabile e perdurante diminuzione del traffico aereo. In una nota odierna dell'istituto elvetico, pur spiegando che nella sola giornata di ieri la domanda di carburanti per aerei è calata nel Regno Unito di 400mila barili, gli analisti chiariscono che la domanda di carburante per jet comprende solo circa il 5,3% dell'utilizzo globale di petrolio.
COMMENTA LA NOTIZIA