1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio si riporta a 58 dollari al barile, crolla il gas naturale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata movimentata per il prezzo del greggio che lascia sul terreno quasi due dollari al barile rispetto al close di venerdì scorso scendendo in area 58,2 dollari. Alla base del forte calo odierno le dichiarazioni rilasciate da un ministro dell’Arabia Saudita che ha precisato di non attendersi ulteriori tagli alla produzione da parte dei paesi membri dell’Opec. Decisa flessione anche per il gas naturale il cui contratto scadenza marzo perde oltre 4 punti percentauli e mezzo a 7,47 dollari per BTU.