1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: segno più per i prezzi in attesa dei dati sugli stock statunitensi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seconda seduta consecutiva con il segno più per le quotazioni del Brent, il petrolio di riferimento in Europa. Dopo il +1,1% messo a segno ieri, all’Ice il future con consegna febbraio ’13 segna un rialzo dello 0,7% a 109,65 dollari il barile. Acquisti anche sul Wti che sale dello 0,4% a 88,8 dollari, il livello maggiore da due settimane.

Oggi pomeriggio il Dipartimento dell’Energia statunitense diffonderà i dati relativi le scorte della prima economia che gli analisti contattati da Platts stimano in calo di 2,3 milioni di barili.

Secondo i dati diffusi dall´Api (American Petroleum Institute), che a differenza di quelli ufficiali sono comunicati su base volontaria, nella settimana al 14 dicembre le scorte a stelle e strisce sono scese di 4,1 milioni di barili.