1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: segno più per le quotazioni, attenzione alle notizie in arrivo dalla Nigeria

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tornano gli acquisti sul Brent. Dopo il calo di mezzo punto percentuale messo a segno ieri, nella seduta odierna le quotazioni del petrolio del Mare del Nord si sono riportate sopra quota 113 dollari il barile. In questo momento il derivato con consegna febbraio quotato all’ICE segna un rialzo dello 0,64% portandosi a 113,17 dollari. Segno più anche per il benchmark di riferimento statunitense il Wti, che sale dell’1,4% a 102,72 dollari.
Oltre alle tensioni legate al programma nucleare iraniano, ed alla possibile chiusura dello stretto di Hormuz, le quotazioni sono sostenute dalle notizie in arrivo dalla Nigeria. Nel Paese africano uno sciopero nazionale contro la cancellazione delle sovvenzioni per i carburanti minaccia le consegne del primo esportatore di greggio del continente.