1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: segno più per il Brent, Wti si riporta sopra quota 100 dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Provano a rimbalzare le quotazioni del Brent, scese ieri ai minimi dal 7 maggio a 105,59 dollari il barile. A poco meno di 30 minuti dall’apertura delle piazze statunitensi il future sul benchmark globale scambiato all’Ice segna un incremento dello 0,2 per cento a 107,11 dollari. Andamento similare per il benchmark statunitense, il Wti, che in attesa dei dati sugli stock della prima economia torna a scambiare sopra quota 100 dollari a 100,6 (+0,6%).

“Il mercato ha tenuto in grande considerazione le notizie positive relative l’output libico”, ha detto Lars Christensen, capo analista di Danske Bank. “I rialzi precedentemente innescati dalle violenze in Iraq -continua l’esperto- hanno probabilmente esacerbato la recente reazione del mercato”. Secondo Christensen il sentiment del mercato è tornato ribassista “alla luce del boom dell’offerta”.