Petrolio: segno più per i prezzi in attesa dei dati sugli stock statunitensi

Inviato da Luca Fiore il Mer, 19/12/2012 - 12:31
Seconda seduta consecutiva con il segno più per le quotazioni del Brent, il petrolio di riferimento in Europa. Dopo il +1,1% messo a segno ieri, all'Ice il future con consegna febbraio '13 segna un rialzo dello 0,7% a 109,65 dollari il barile. Acquisti anche sul Wti che sale dello 0,4% a 88,8 dollari, il livello maggiore da due settimane.

Oggi pomeriggio il Dipartimento dell'Energia statunitense diffonderà i dati relativi le scorte della prima economia che gli analisti contattati da Platts stimano in calo di 2,3 milioni di barili.

Secondo i dati diffusi dall´Api (American Petroleum Institute), che a differenza di quelli ufficiali sono comunicati su base volontaria, nella settimana al 14 dicembre le scorte a stelle e strisce sono scese di 4,1 milioni di barili.
COMMENTA LA NOTIZIA