Petrolio schizza a 88,30 dollari su tensioni in Turchia

Inviato da Redazione il Mer, 17/10/2007 - 17:21
Volatilità elevata sui mercati internazionali per il prezzo del greggio che dopo essere calato in area 87,7 dollari al barile dopo la diffusione dei dati relativi alle scorte di greggio è violentemente rimbalzato verso area 88,30 dollari al barile, in prossimità dei massimi storici. Gli operatori mostrano preoccupazioni dopo il via libera rilasciato dal Parlamento turco che ha approvato la mozione che autorizza l'operazione contro il Pkk in Iraq. Da quanto si è appreso, infatti, i militari turchi potranno operare nel nord del paese contro i ribelli curdi del Pkk.
COMMENTA LA NOTIZIA