1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio scende ancora, Wti torna a 70$ con crescita timori aumento produzione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’aumento delle preoccupazioni circa un possibile aumento della produzione da parte di Russia e Opec pesa anche oggi sui prezzi del petrolio. Il future sul Wti cede quasi l’1% e tiene a fatica sopra quota 70 dollari (minimo a 70,09). Il Brent è invece sceso in mattinata sotto quota 78 dollari.

Arabia e Russia sembra sempre più propense a valutare un aumento dei livelli produttivi nel meeting Opec del 22 di giugno. Secondo fonti riportate da Reuters si starebbe considerando un eventuale alleggerimento dei tagli alla produzione di petrolio pari a circa 1 mln di barili al giorno. Prima del meeting ufficiale dovrebbero esserci altri due incontri tra i due paesi.

Il ministro russo dell’energia, Alexander Novak, ha dichiarato ieri che le restrizioni sulla produzione di petrolio potrebbero essere alleviate se i paesi OPEC e non OPEC riterranno che c’è un bilanciamento del mercato del petrolio.

I prezzi del petrolio sono aumentati di oltre il 70% nell’ultimo anno a causa dell’aumento della domanda e dell’offerta limitata da parte dell’OPEC.