Petrolio: quotazioni toniche nonostante i dati sulle scorte

Inviato da Luca Fiore il Mer, 31/08/2011 - 18:22
I prezzi del greggio snobbano i dati sulle scorte statunitensi. Nonostante l'inattesa crescita, almeno nelle proporzioni, delle scorte statunitensi misurate dal Dipartimento dell'Energia, le quotazioni del petrolio si confermano toniche. L'EIA (U.S. Energy Information Administration) oggi ha annunciato che la scorsa settimana gli stock di petrolio hanno registrato un incremento di 5,28 mln di barili a 357 mln. Gli analisti avevano pronosticato un rialzo decisamente più contenuto (+0,4 mln). Il Wti, il petrolio made in Usa, quota stabile a 88,7 dollari il barile mentre il brent, il petrolio europeo, sale di 45 centesimi a 114,5 dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA