1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: quotazioni in rosso, Venezuela spinge per taglio dell’output

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tornano ad indebolirsi le quotazioni del greggio. Dopo il +4,02 e il +3,66% messo a segno ieri, al momento i future sul Brent e Wti segnano un rosso dello 0,64% a 32,36 dollari e del 2,26% a 30,74 dollari il barile. Ieri a spingere i prezzi è stata l’ipotesi di un taglio di produzione coordinato tra Paesi Opec e non. Il Ministro del Qatar Mohammed al-Sada ha confermato che l’Opec ha ricevuto e “sta valutando” la richiesta di un incontro di emergenza. Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha già fatto sapere che il Ministro del Petrolio del Paese avvierà una serie di incontri per perorare la causa di un’azione comune. Iran e Russia guidano il fronte dei Paesi contrari ad una riduzione dell’output.