1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: quotazioni deboli in attesa dei dati sulle scorte

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segno meno per le quotazioni del greggio. Il Brent, il petrolio del Mare del Nord, quotato all’Ice arretra dello 0,7% a 111,26 dollari il barile mentre il Wti, il benchmark statunitense, scende dello 0,4% a 95,3 dollari. Per il primo un supporto è individuabile a 110,95 dollari mentre nel caso del secondo attenzione in quota 94,84 dollari. Oggi è in calendario la pubblicazione dei dati relativi le scorte diffusi dal Dipartimento dell’Energia. Nella settimana al 14 settembre gli stock monitorati dall’Api (American Petroleum Institute), i cui dati a differenza di quelli ufficiali vengono comunicati su base volontaria, hanno evidenziato un incremento di 2,4 milioni di barili.