1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: quotazioni deboli dopo il balzo messo a segno ieri

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segno meno all’Ice per le quotazioni del Brent. Dopo il +1,38% messo a segno ieri in scia della presentazione delle nuove misure di stimolo da parte della Banca centrale statunitense, le quotazioni del greggio di riferimento in Europa arretrano di un quarto di punto percentuale a 109,21 dollari.

Secondo le stime diffuse ieri dall’Agenzia internazionale dell’Energia, nel 2013 la domanda di petrolio crescerà di 865 mila barili a 90,5 milioni di barili giornalieri. Sempre ieri, a Vienna i Paesi membri dell’Opec hanno confermato l’output giornaliero ufficiale (inferiore di circa un milione a quello reale) a 30 milioni di barili.