Petrolio: produzione statunitense da record nel 2016

Inviato da Luca Fiore il Mar, 17/12/2013 - 16:38
+0,2% a 97,66 dollari il barile per il Wti, il greggio made in Usa, in attesa dell'aggiornamento sugli stock della prima economia. Dopo il calo di oltre 16 milioni di barili registrato negli ultimi tre aggiornamenti, gli analisti contattati da Platts per la settimana al 13 dicembre stimano un rosso di 4 milioni di barili.

Questa sera un'anticipazione arriverà dall'aggiornamento sulle scorte elaborato dall'American Petroleum Institute (i cui dati a differenza di quelli ufficiali sono comunicati su base volontaria).

Intanto l'Eia (Energy Information Administration), il braccio statistico del Dipartimento dell'Energia, ha annunciato che grazie allo sfruttamento delle fonti non convenzionali nel 2016 l'output di greggio della prima economia si porterà nei pressi dei massimi storici, toccati a 9,6 milioni di barili nel 1970, a 9,5 milioni di barili giornalieri.

Il boom delle nuove fonti energetiche è evidente se si pensa che solo cinque anni fa la produzione giornaliera di petrolio negli Stati Uniti si attestava a 5 milioni di barili.
COMMENTA LA NOTIZIA