Petrolio: il possibile incremento dell'output saudita penalizza le quotazioni

Inviato da Luca Fiore il Lun, 13/06/2011 - 13:17
Vendite sul greggio. Dopo la fiammata che ha fatto da corollario al meeting Opec, scendono ancora i prezzi del petrolio. Oltre al clima di generale avversione al rischio le quotazioni pagano pegno al probabile incremento della produzione da parte dell'Arabia Saudita, a dispetto del mancato consenso in seno al Cartello. Secondo indiscrezioni riportate dalla testata Al Hayat, Riad sarebbe pronta a portare l'output da 8,8 a oltre 10 mln di barili. Una notizia che sta spingendo le vendite sul greggio statunitense, che quota in calo di 80 centesimi a 98,1 dollari il barile.
COMMENTA LA NOTIZIA