1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Petrolio: Pezzinga, non ci aspettavamo ora ripresa del movimento al rialzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La corsa folle del petrolio spiazza anche Michele Pezzinga di Centrosim. “Nei mesi scorsi ci attendevamo un ritorno delle quotazioni del greggio sui precedenti massimi e anche uno sfondamento oltre quota 60 dollari il barile, ma solo in uno scenario di più lungo termine”, dice l’esperto. “Nell’immediato, vista l’abbondanza dell’offerta e il rallentamento della domanda finale cinese, una correzione fine verso l’area 42-45 dollari ci sembrava l’evento più probabile, peraltro con effetti positivi sulla crescita globale. Invece la correzione si è esaurita molto prima nell’area 48-50 dollari e il movimento al rialzo del greggio è ripartito con persino maggiore violenza, complici le strozzature nella raffinazione e la crescente richiesta dei greggi più pregiati ma anche meno disponibili”, spiega ancora l’esperto della prestigiosa sim, soffermandosi su un punto definito da lui stravagante. “Curiosamente però le Borse non hanno fatto una piega, come se il greggio a 40 o a 60 dollari non faccia molta differenza sulle prospettive di crescita di economie ed utili. Vedremo se davvero sarà così”, conclude.