1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: output libico in aumento penalizza il Brent, Wti sotto i 100 dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta con il segno meno per le quotazioni del Brent. -1,2% all’Ice per il future con consegna settembre sul benchmark globale che passa di mano a 106,35 dollari il barile, il livello minimo degli ultimi due mesi. Nelle ultime cinque sedute i prezzi hanno evidenziato un rosso del 2,3% in scia delle notizie in arrivo dalla Libia che, dopo la riapertura di alcuni porti e del giacimento El Sharara, ieri ha visto l’output petrolifero salire a 588 mila barili giornalieri, circa il doppio rispetto alla recente produzione.

Rosso superiore al punto percentuale per il Wti, che poco dopo l’apertura di Wall Street passa di mano sotto quota 100 dollari a 99,72. Poco fa è stato toccato un minimo intraday a 99,6 dollari, il livello più basso dal 13 maggio.