1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: Opec, ridotta la stima sulla domanda 2013

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’Opec taglia la stima sulla crescita della domanda di greggio nel 2013. L’Organizzazione dei Paesi esportatori qualche minuto fa ha pubblicato il Monthly Oil Market Report, il resoconto mensile sull’andamento del mercato petrolifero. Secondo le nuove stime targate Opec, la debolezza dell’economia globale penalizzerà la domanda di greggio la cui crescita nel 2013 è stata rivista al ribasso di 30 mila barili giornalieri a 780 mila. Il pericolo, rileva l’Opec, è rappresentato da nuovi tagli. Nel 2012 la crescita dell’economia globale è stata rivista dal 3,3 al 3,1 per cento mentre il dato 2013 è stato confermato al 3,2%.

La view sulla domanda per il greggio Opec nel 2012 sale di 0,2 milioni di barili a 30,1 milioni (-0,1 mln su base annua) mentre nel 2013 le richieste per il petrolio Opec sono attese a 29,8 milioni, 0,2 milioni in più rispetto al precedente report. L’Organizzazione è tornata a rimarcare l’abbondanza dell’offerta alla luce dell’andamento positivo dell’offerta non-Opec, attesa in crescita nel 2013 di 0,9 milioni di barili al giorno. “L’anno prossimo il mercato continuerà ad essere caratterizzato da alti volumi di offerta e da un incremento della capacità produttiva”, si legge nel documento. L’output dei Paesi del cartello a settembre è sceso di 265 mila barili a 31,08 milioni di barili al giorno.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RECUPERO DEL POUND

Forex: deboli dati non deprimono la sterlina

Recupero per la sterlina sul forex con cross gbp/usd tornato sopra quota 1,42 dopo la debolezza della vigilia a seguito dell’inflazione più debole del previsto a marzo (+2,5% annuo, sui …

INFLAZIONE UK AI MINIMI A UN ANNO

Forex: sterlina affonda dopo debole inflazione UK

La battuta d’arresto per l’inflazione britannica si fa sentire sulla sterlina che si muove in forte ribasso contro le altre principali valute. Il cross tra sterlina e dollaro è sceso …