1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: nuovo incremento per l’output Opec, tonfo del Brent

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ad agosto l’output di petrolio targato Opec ha registrato un incremento di 40 mila unità a 33,5 milioni di barili giornalieri. Al primo posto c’è l’Arabia Saudita con 10,7 milioni di barili (da 10,67 milioni), seguita dall’Iraq con 4,31 milioni (da 4,29 milioni) e sul gradino più basso del podio c’è l’Iran con 3,62 milioni (stabile).

Produzione in calo per Libia (da 0,28 a 0,26 milioni), Nigeria (da 1,52 a 1,47 milioni) e Venezuela (da 2,27 a 2,25 milioni).

il nuovo incremento dell’output rende di fatto inutile il discorso su un congelamento dell’output visto che numerosi Paesi facenti parte del Cartello, Arabia Saudita in primis, sono vicini ai picchi massimi di produzione.

Al momento un barile di Brent con consegna novembre scambia a 47,03 dollari, il 3,49% in meno rispetto al dato precedente.