1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: Mezzomo, i prezzi attuali non sono giustificati dai fondamentali -1

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il petrolio ha bruciato questa mattina un nuovo record. Il Brent ha toccato il massimo storico portandosi a 85,15 dollari a Londra. Secondo Luca Mezzomo economista dell’ufficio studi di Banca Intesa interpellato da Finanza.com a fine anno le quotazioni del Brent potrebbero però essere meno scottanti. “Le nostre previsioni lo vedono a 73/ 74 dollari al barile a fine anno”, dice l’economista, spiegando che “I prezzi attuali non sono giustificati dai fondamentali. Con l’entrata a regime della produzione Opec si potrà assistere a un rallentamento. L’unico rischio che c’è al momento – sottolinea Mezzomo – è che questa inversione sia un po’ in ritardo”.