1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio in calo: Wti scivola sotto i 75 dollari al barile

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le quotazioni del petrolio, così come quelle delle materie prime, scivolano a New York sotto la soglia dei 75 dollari. In questo momento il Wti scambiato sul New York Mercantile Exchange cede l’1,76% finendo a 74,74 dollari al barile. A pesare sul prezzo dell’oro nero sono i segnali di una stretta creditizia arrivati dalla Cina. Dopo aver alzato i requisiti di riserva alle banche e averle invitate a ridurre l’erogazione dei crediti, ora la banca centrale cinese starebbe pensando di alzare i tassi di riferimento già dopo maggio. Gli investitori temono un impatto negativo sulla domanda di risorse minerarie ed energetiche da parte del Paese del Dragone, che è il maggior consumatore al mondo di queste risorse. Ad alimentare ulteriormente la preoccupazione è anche il piano di riforma del sistema finanziario, proposto da Barack Obama. Il piano previdenziale prevede nuovi e più stringenti limiti al trading delle istituzioni finanziarie, mettendo un freno anche alle dimensioni delle banche.