1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: IEA, l’output Opec ai massimi da 3 anni e mezzo a marzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La domanda di petrolio nel 2012 dovrebbe salire a 89,9 milioni di barili al giorno, 0,8 milioni di barili in più rispetto all’anno precedente. È quanto si legge nell’Oil Market report, il documento mensile preparato dall’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA). Per quanto riguarda l’offerta, a marzo l’output dei Paesi non facenti parte dell’Opec è sceso di 0,5 milioni a 52,7 milioni di barili mentre quello dei Paesi del cartello si è portato ai massimi da 3 anni e mezzo a 31,4 milioni. Secondo l’Associazione con sede a Parigi, che rappresenta gli interessi dei Paesi consumatori, la produzione di greggio dell’Iran nel primo trimestre è scesa di oltre 350 mila barili rispetto al 2011.
Il derivato con consegna giugno sul Brent quotato all’ICE in questo momento non fa registrare variazioni attestandosi a 119,9 dollari il barile mentre il corrispondente contratto sul Wti, il petrolio statunitense, segna un rialzo di mezzo punto percentuale a 103,7 dollari.