1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: Eia, il surplus di offerta penalizzerà le quotazioni -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Per quanto riguarda la domanda, l’Eia stima una crescita delle richieste di 0,8 milioni di barili nel 2012 (in linea con il dato 2011) e di 1,1 milioni nel 2013. Segno meno invece per la domanda europea, attesa in calo di 340 mila barili al giorno nel 2012 e di 230 mila barili l’anno prossimo. Dal fronte prezzi, l’Eia ha tagliato la stima sul prezzo 2012 del petrolio statunitense, il Wti, di 7 dollari al barile a 97 dollari (95$ nel 2011). Nella seconda metà dell’anno il Wti è atteso a 95 dollari. E nel 2013 i prezzi non dovrebbero far registrare particolari variazioni.

Per quanto riguarda l’Iran, l’output entro la fine dell’anno scenderà di 850 mila barili al giorno a 2,7 milioni a causa della mancanza di investimenti. Secondo le stime dell’Eia, che non includono l’impatto delle sanzioni contro il Paese, nel 2013 la produzione calerà di ulteriori 200 mila barili.