1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: domanda statunitense ai massimi da gennaio, +2% settimanale per il Wti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuova seduta con il segno più per il petrolio statunitense, il Wti, in crescita di oltre mezzo punto percentuale a 102,05 dollari il barile. Nel corso dell’ottava le quotazioni del benchmark di riferimento negli Stati Uniti hanno evidenziato un incremento di oltre due punti percentuali grazie alle indicazioni in arrivo dalla domanda.

Secondo i dati diffusi dall’Eia (Energy information administration), il braccio statistico del Dipartimento dell’energia, la scorsa settimana i consumi statunitensi sono aumentati del 4,8% a 19,4 milioni di barili giornalieri, il dato maggiore dallo scorso mese di gennaio.

Salgono anche gli stock che nell’ultima rilevazione hanno evidenziato un incremento di 0,9 a 398,52 milioni di barili (consenso -0,4 milioni). Nuovo calo invece il dato relativo il terminal di Cushing dove gli stoccaggi sono scesi di 0,6 a 23,44 milioni di barili.