Petrolio e dollaro sospingono Wall Street

Inviato da Redazione il Mar, 12/08/2008 - 08:27
Il nuovo rialzo del dollaro e la discesa del petrolio sotto quota 113 dollari al barile ha dato una mano ieri ai listini. In chiusura di giornata le Borse del Vecchio continente hanno visto gli indici attestarsi sui massimi a 6 settimane con Piazza Affari in prima fila (+1,6% il Mibtel). Nonostante i negativi dati macro, produzione industriale francese sotto le attese e inflazione italiana confermata al 4,1%, è proseguito il calo delle materie prime a tutto vantaggio di dollaro e Borse. In particolare ha fatto bene in serata Wall Street dopo un avvio fiacco. Il Nasdaq è arrivato a salire fino all'1,5% con in prima fila Apple che ha annunciato di fatturare un milione di dollari al giorno con l'IPhone. Bene anche Amazon sulla scia dei buoni dati sulle vendite. In chiusura +1,07% per il Nasdaq e +0,41% a 11.782 punti per il Dow Jones.
COMMENTA LA NOTIZIA