Petrolio: i dati sulle scorte spingono i prezzi sopra quota 86 dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta altalenante per le quotazioni del Wti. Lieve segno meno al Nymex per il contratto con consegna dicembre sul petrolio statunitense che dopo esser sceso a un minimo di 85,7 dollari il barile, negli ultimi scambi si è riportato sopra quota 86 dollari. La risalita è attribuibile all’aggiornamento relativo le scorte di greggio della prima economia, salite la scorsa settimana di 1,09 milioni di barili, circa 800 mila barili in meno rispetto al consenso. Segno meno invece per gli stoccaggi di benzina (scesi di 440 mila barili) e per quelli di distillati (-2,54 mln).