Petrolio, da comprare?

Inviato da Riccardo Designori il Lun, 19/11/2012 - 15:27

Difficile individuare spunti operativi di ampio respiro allo stato attuale, con i mercati che continuano a lateralizzare in attesa di una schiarita che tarda ad arrivare dal fronte economico e politico. In un contesto del genere, le poche opportunità operative che abbiamo selezionato negli ultimi tempi, per quanto corrette, non si sono prodotte in movimenti di rilevante ampiezza o, comunque, tali da giustificare un rapporto rischio/rendimento equilibrato.




Purtroppo questa fase di stallo rischia di protrarsi ancor a lungo, e non possiamo far altro che continuare nell'attività di ricerca sperando che, prima o poi, arrivi una fase direzionale degna di nota.

Oggi la nostra attenzione si è soffermata sul PETROLIO che, come visibile sui grafici a seguire, presenta potenzialmente un notevole spazio di ascesa a fronte di un livello di stop-loss decisamente equilibrato.




Operativamente un intervento long in caso di violazione confermata di area 87,00 potrebbe avere come obiettivo la prossima resistenza dinamica di medio-lungo termine in area 96,00. A fronte di un rimbalzo potenziale di circa 9 figure (!!!), l'eventuale stop-loss andrebbe piazzato sotto i recenti minimi in area 84,00. Decisamente un ottimo rapporto rischio/rendimento!




Dal punto di vista tecnico non vi sono altri presupposti tecnico-grafici che supportino tale ipotesi rialzista se non la possibile violazione della resistenza dinamica evidenziata in grafica, ma molte volte sono proprio le configurazioni grafiche più semplici a funzionare meglio, proprio per il fatto che "siamo in tanti a notarle" e altrettanti "pronti a muoverci in contemporanea" verso i livelli obiettivo identificati.

Domani ne sapremo di più...


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA