1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: continua la corsa del brent verso quota 100 dollari/barile

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo i massimi toccati ieri, continua la marcia del Brent verso quota 100 dollari il barile. In questo momento il greggio europeo quota 98,27 dollari, dopo aver toccato un massimo di seduta sopra i 98,6 dollari. Nelle ultime sedute le quotazioni hanno approfittato dell’incidente in Alaska che ha coinvolto Bp. La perdita della Trans Alaska Pipeline, che ha portato alla chiusura quasi totale del giacimento di Prudhoe Bay, ha spinto al rialzo le quotazioni del brent, più simile del Wti al greggio sour dell’Alaska.

Ieri a spingere ulteriormente al rialzo le quotazioni ci ha pensato anche il calo di 2,15 mln di barili messo a segno dalle scorte di petrolio statunitensi a 333,11 milioni. L’Opec dal canto suo, per bocca del Presidente dell´Organizzazione dei Paesi Produttori, l´iraniano Masoud Mirkazemi, ha già fatto sapere di non aver intenzione di convocare una riunione straordinaria del direttivo, “neanche con il greggio sopra i 100 dollari il barile”.