Petrolio: Brent e Wti in territorio positivo, spread a 5 dollari

Inviato da Luca Fiore il Gio, 17/07/2014 - 15:53
Passato l'effetto ribassista innescato dal ritorno della produzione libica sul mercato, tornano a crescere le quotazioni del Brent. Poco dopo l'avvio delle contrattazioni a Wall Street il future con consegna settembre avanza dello 0,41% a 107,6 dollari il barile. Segno più anche per il benchmark statunitense, il Wti, che anche in scia delle indicazioni arrivate ieri dagli stock guadagna l'1,4% a 102,6 dollari portando il guadagno delle ultime due sedute a circa 2,6 dollari.

Il dato settimanale relativo gli stock di petrolio della prima economia ha evidenziato un calo di 7,5 milioni di barili. Il dato è decisamente superiore ai -2,1 milioni di barili stimati dagli analisti. In calo anche gli stock nel terminal di Cushing, scesi di 650 mila a 20,27 milioni.
COMMENTA LA NOTIZIA