Petrolio Brent: Al Qaeda avanza in Iraq, le quotazioni tornano a quota 110 dollari

Inviato da Alessandro Piu il Mer, 11/06/2014 - 12:53
Quotazione: ICE BRENT CRUDE
L'avanzata di Al Qaeda in Iraq porta tensione sul mercato petrolifero. Gli estremisti dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isis), dopo aver conquistato Mosul hanno esteso il loro controllo alla provincia di Baiji, dove è presente la maggiore raffineria del Paese. Il petrolio Brent viene scambiato poco sotto quota 110 dollari al barile, a 109,90, dopo aver toccato un picco di giornata a 110,25. Venerdì scorso le quotazioni erano inferiori di oltre un punto percentuale.
COMMENTA LA NOTIZIA