1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: Baml alza il prezzo medio del Q4 di 6 dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Brent salirà in quota 120 dollari il barile entro fine anno. È quanto si legge nel Global Energy Weekly preparato dagli analisti di Bank of America Merrill Lynch. La nuova view ha spinto Baml ad alzare la stima sul prezzo medio del quarto trimestre che da 108 passa a 114 dollari. “Alla luce delle misure di stimolo messe in campo dalle autorità statunitensi, da quelle europee, giapponesi e cinesi, il contesto economico globale è migliorato”. “Le misure di allentamento monetario spingeranno i capitali verso le economie emergenti che grazie all’apprezzamento delle valute incrementeranno la domanda di ‘asset reali'”.

“Nonostante gli indicatori ciclici evidenzino ancora una debolezza della ripresa, si inizia ad intravedere un punto di svolta. Il superindice Ocse sembrerebbe aver toccato un minimo mentre il dato europeo è tornato in territorio positivo e la fiducia dei consumatori statunitensi è migliorata”. Dal lato dell’offerta “nel Mare del Nord, in Yemen, in Siria, China e Brasile si segnalano strozzature dell’output”. Attualmente all’ICE il derivato sul Brent con consegna dicembre quota in calo dello 0,4% a 111,09 dollari il barile.