1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Petrolio: analisti, i fondi liquidano posizioni speculative lunghe

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il petrolio resta un argomento delicato per chi ama addentrarsi nella gimcana dei mercati. Nel corso della settimana appena trascorsa le quotazioni del greggio dopo avere superato la soglia di 61 dollari al barile sono arretrate a 58,3 dollari. Un calo che viene spiegato da alcuni analisti con gli allarmi, legati ai tagli di produzione OPEC e a una primaria valutazione negativa dei dati settimanali rilasciati dall’EIA, che hanno influito sugli iniziali rialzi delle quotazioni e che poi sono rientrati nel corso della settimana. “Questi fattori” – dicono gli esperti di Banca Imi – hanno favorito le prese di beneficio sui corsi del greggio e i flussi di capitale hanno abbandonato il petrolio liquidando le posizioni speculative lunghe in attesa di prospettive meno incerte”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
OBBLIGAZIONI CORPORATE

Italia: Moody’s, emissioni corporate bond in recupero nel 2017 e 2018

Moody’s prevede un recupero dell’emissione di obbligazioni da società italiane non finanziarie nei prossimi 12-18 mesi, grazie a condizioni di mercato favorevoli e un ambiente macroeconomico in marginalmente migliorato in Italia. Secondo l’agenzia st…

AIM ITALIA

Axélero, accordo vincolante per acquistare atex per 6,7 mln

Axélero, l’internet company quotata sul listino Aim Italia, ha sottoscritto un accordo vincolante per l’acquisizione di atex. “L’acquisizione – spiega la società nella nota odierna – è strategica per axèlero perché rappresenta un passo importante nel…

PARTNERSHIP

DiaSorin, firmato accordo di collaborazione con la svizzera Tecan

DiaSorin ha raggiunto un accordo di collaborazione con la svizzera Tecan Group per lo sviluppo di una nuova piattaforma molecolare. Nel dettaglio, l’accordo prevede l’utilizzo del Fluent Laboratory Automation Solution di Tecan da parte di DiaSorin co…

ASTA BOND

Italia: Tesoro, martedì prossimo in asta titoli fino a 3,5 miliardi

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze nell’asta in calendario il prossimo 27 giugno collocherà CTZ e BtpEi per 3-3,5 miliardi di euro. Nel dettaglio, saranno messi sul mercato CTZ 24 mesi per 2-2,5 miliardi e BtpEi per 0,5-1 miliardo di euro.