Petrolio: l'allentamento delle tensioni con l'Iran penalizza i prezzi

Inviato da Luca Fiore il Mar, 22/05/2012 - 13:06
Dopo aver toccato un massimo di seduta a 109,36 dollari il barile, -0,32% all'ICE per le quotazioni del Brent che attualmente scambia a 108,46 dollari. La pressione ribassista è attribuibile alle dichiarazioni rese da Yukiya Amano, n.1 dell'Iaea, l'Agenza dell'Onu per l'energia nucleare. Amano nel corso della mattina ha annunciato che a breve sarà siglato un accordo per consentire le ispezioni ai siti nucleari iraniani sospettati di lavorare a fini militari. "Le attuali differenze -ha detto il negoziatore iraniano, Saeed Jalili- non saranno di ostacolo all'accordo''.
COMMENTA LA NOTIZIA