1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio -1% a New York, dati globali AIE segnalano crescita offerta globale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Petrolio sotto forte pressione, sulla scia dei dati relativi alle scorte settimanali negli Stati Uniti ma anche del nuovo report dell’Agenzia Internazionale dell’Energia, AIE, diffuso nella giornata di oggi.

L’AIE, nel suo report mensile, ha reso noto che l’offerta globale di petrolio è cresciuta a settembre di 90.000 barili al giorno rispetto ad agosto, attestandosi a 97,5 milioni di barili al giorno.

Su base annua, l’incremento è stato di 620.000 barili al giorno.

Il rialzo è dovuto soprattutto alla crescita della produzione Usa. Allo stesso tempo, l’AIE ha comunicato che a settembre l’offerta dell’Opec è salita in modo lieve, di appena 10.000 barili al giorno, a 32,65 milioni di barili, a conferma dell’impegno del cartello a rispettare l’accordo sui tagli alla produzione.

Su base annua, il livello è stato inferiore di 400.000 barili al giorno.

Il contratto scambiato a New York, WTI Crude, cede -0,96%, a $50,81 al barile, mentre il Brent arretra -0,67%, a $56,56.