Petroliferi sotto pressione a New York

Inviato da Marco Barlassina il Mar, 13/06/2006 - 16:58
Il greggio torna a quotare sotto i 70 dollari per barile al Nymex e i petroliferi battono il colpo. Il comparto si distingue infatti per essere uno dei peggiori nella seduta odierna di Wall Street. L'Amex Oil Index cede in questo momento l'1,48%, con flessioni rilevanti che interessano esponenti di primo piano del settore. Exxon arretra dell'1,03% a 57,64 dollari, ConocoPhillips cede l'1,17% a 58,93 dollari e Marathon Oil segna un -1,36% a 71,30 dollari. Più contenuto il calo di Chevron, che cede solo lo 0,26% a 57,44 dollari. Il light crude quota attualmente 69,3 dollari, in flessione dell'1,5%. Rientrato nel Golfo del Messico l'allarme per la tempesta tropicale Alberto, le quotazioni del greggio si raffreddano ulteriormente dopo che l'Aie ha tagliato da 1,25 a 1,24 milioni di barili per giorno la domanda mondiale per il 2006 e anche in conseguenza di previsioni per un nuovo incremento delle scorte Usa (dato che sarà pubblicato domani).
COMMENTA LA NOTIZIA