1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

I petroliferi si prendono una pausa a piazza Affari- 2

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Per l’esperto le tensioni nel Golfo Persico è solo uno dei motivi alla base delle nuova fiammata del greggio. Importante è anche l’effetto dell’andamento delle scorte strategiche di barili negli Stati Uniti, che potrebbero incidere sulle quotazioni nelle prossime settimane. Più arduo, invece, provare a immaginare cosa potrebbe accadere sul fronte geopolitico, componente meno affidabile del rialzo. Quel che è certo è che se il rischio di escalation militare tra Londra e Teheran dovesse concretizzarsi in un blocco delle esportazioni di greggio dall’area mediorientale (e al momento gli operatori vedono alte possibilità di un intervento militare nel Golfo), le quotazioni del petrolio schizzerebbero in alto così come già accadde ai tempi della crisi del 1979. Ma se ciò dovesse accadere, secondo Mezzomo si può stare relativamente tranquilli: l’economia mondiale ha dato prova di essere robusta, senza problemi particolari di inflazione, e perciò l’impatto delle fluttuazioni dell’oro nero non è più così forte come in altri tempi.