1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Petroliferi europei in caduta dopo nulla di fatto Opec

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I titoli del comparto petrolifero rimangono i sorvegliati speciali in Europa all’indomani della decisione dell’Opec che ha deciso di non tagliare la produzione, mantenendo il livello a 30 milioni di barili al giorno. E mentre le quotazioni dell’oro nero continuano a calare dopo il nulla di fatto da parte dell’organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, lo STOXX Europe 600 Oil & Gas affonda con ribassi che sfiorano il 5 per cento. Tra i singoli titoli, sulla Borsa di Londra Shell cede oltre il 3%, mentre a Parigi Total lascia sul terreno circa 4,45 per cento. A Piazza Affari si addensano le nubi anche sul cielo di Eni che perde il 2,6% e di Saipem che mostra una flessione del 3,7 per cento. Giù sulla Borsa di Madrid l’azione Repsol che indietreggia del 2,42 per cento. All’indomani della riunione dell’Opec gli analisti di Nomura indicano una view “bearish” sul comparto e riducono la raccomandazione di Total e Galp Energia a “neutral”, e quella di BG e Statoil a “reduce”.