1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Pesenti: al patto Rizzoli non serve Ricucci

QUOTAZIONI Rcs Mediagroup
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un’Opa su Rcs MediaGroup facendo conto su defezioni di componenti del patto? Dalle intercettazioni della Guardia di Finanza si ricava che questo sarebbe il piano di Stefano Ricucci, l’immobiliarista che ha scalato il 20% della Rizzoli, diventandone il primo azionista. Ma dall’accordo parasociale che blinda il 58% della società editrice del Corriere della Sera arrivano smentite e dichiarazioni di unità. In primo luogo dal presidente del sindacato, Giampiero Pesenti: “Le intercettazioni telefoniche pubblicate da un giornale rispetto a eventuali adesioni di membri del patto a un’offerta di Ricucci lasciano il tempo che trovano. Troppe dichiarazioni, talvolta contradditorie, sono state rilasciate in questi giorni e in queste settimane. Alla presidenza del patto risulta la totale adesione dei componenti a quanto deciso il 5 giugno senza riserve e defezioni”. Il riferimento è alla clausola deliberata dall’accordo parasociale in quella data che impegna i suoi componenti in caso di Opa a cedere agli aderenti i titoli allo stesso prezzo.