Pensioni, in arrivo le nuove modifiche con la legge di stabilità

Inviato da Redazione il Gio, 20/12/2012 - 16:54
Domani il voto definitivo alla Camera sulla legge di stabilità dovrebbe portare all'approvazione degli ultimi emendamenti anche in tema di pensioni. Ecco le novità in arrivo.
Il principio di base è quello di rendere più conveniente al lavoratore restare più a lungo al lavoro: col sistema contributivo, più tardi se ne uscirà, più sarà sostanzioso l'assegno. Si potrà naturalmente uscire anche prima, ma ciò si ripercuoterà sulla cifra incassata, che non dipenderà più dagli ultimi redditi percepiti nel corso della carriera ma dalla quantità di contributi versati durante tutta la vita.
La riforma Formero introduce poi un innalzamento dell'età massima per ritirarsi dal lavoro, che arriverà a 70 anni e 3 mesi, per arrivare a 76 anni nel 2060.
Disincentivi per chi chiede di andare in pensione anticipatamente prima dei 62 anni: ci sarà infatti una riduzione dell'1% per ogni anno di anticipo, aumentato al 2% per anticipi superiori ai due anni. Il disincentivo non si applica su chi matura il eequisito di anzianità contributiva entro il 31 dicembre 2017.
COMMENTA LA NOTIZIA