Peggior seduta da inizio anno per Wall Street, pesa l'andamento del mercato del lavoro -2-

Inviato da Luca Fiore il Sab, 02/06/2012 - 10:26
Secondo gli analisti il peggioramento della congiuntura statunitense potrebbe spingere la Fed ad approvare un nuovo piano, il terzo, di Quantitative Easing (QE3). "Le aspettative di QE torneranno prepotentemente dopo il report di maggio sul mercato del lavoro Usa - ha commentato Rob Carnell di Ing - anche se pensiamo che è ancora troppo presto per aspettarsi una mossa del genere nella riunione di giugno". L'ipotesi di un nuovo piano di allentamento quantitativo ha spinto al rialzo l'oro, salito di quasi il 4% (+58 dollari) a 1.620 dollari l'oncia, e di conseguenza le società minerarie (+7,3% per Barrick Gold e +6,66% di Newmont Mining).

Tra le altre storie del giorno, -0,86% per General Motors che a maggio negli Stati Uniti ha venduto 245.256 veicoli, l'11% in più rispetto all'anno prima. Ancora segno meno per il titolo Facebook (-6,35%) che dal debutto ha perso il 27%. Seduta particolarmente pesante anche per Groupon (-8,93%) che ha toccato un nuovo minimo storico in corrispondenza della fine del periodo di lock-up post-IPO. Profondo rosso anche per Hewlett-Packard (-6,31%), penalizzata dalla bocciatura a "hold" da parte degli analisti di Jefferies (-3,29%). -2,2% infine per Sara Lee il cui board ha approvato lo spin-off della divisione "Coffee & Tea".
COMMENTA LA NOTIZIA