Pechino alza i tassi per frenare l'economia

Inviato da Redazione il Ven, 28/04/2006 - 08:58
La banca centrale cinese (Pboc) ha annunciato ieri l'aumento da 5,58% a 5,85% dei tassi sugli interessi bancari. Il mercato è stato colto impreparato da una simile decisione. Le autorità cinesi si erano sempre dimostrate poco propense a misure anti inflazionistiche e dal 2004 il costo del denaro non aveva più subito variazioni. Tuttavia, la vertiginosa crescita del Pil nei primi tre mesi dell'anno (+10,25%) e un valore di prestiti erogati dalle banche già superiore alla metà delle stime per l'intero 2006 hanno reso la scelta sui tassi inevitabile. La Pboc intende così preservare gli equilibri interni della bollente economia cinese, anche se gli esperti credono che un simile obiettivo possa essere realizzabile solo nel caso in cui si dia un seguito alla fase rialzista intrapresa ieri.
COMMENTA LA NOTIZIA