1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Paura e delirio a Piazza Affari, il Ftse Mib cede oltre il 3%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano non smette di scendere e in una settimana l’indice Ftse Mib ha perso qualcosa come 12,5 punti percentuali. A nulla è servito il passo indietro di Moody’s, dopo le sparate di ieri sul sistema bancario italiano, definito “robusto” dall’agenzia di rating ma non immune dal rischio contagio. Oggi il lisino milanese aveva tentato un timido rialzo, ma nel primo pomeriggio ci ha pensato Wall Street a spazzare via l’ottimismo. L’andamento negativo della piazza americana ha subito affossato le Borse europee, mentre Milano è stata sospesa per problemi tecnici dalle 16 alle 16.55.

Alla riapertura è scattato un delirio di vendite e il Ftse Mib è arrivato a cedere oltre 5 punti percentuali. Dopo sono stati venti minuti di montagne russe e alla fine il Ftse Mib ha perso il 3,27% a 18.846 punti, l’All Share il 3,16% a quota 19.500. Ancora a picco Unicredit (-3,32% a 1,629 euro), Intesa SanPaolo (-3,95% a 2 euro), Banca Popolare di Milano (-5,11% a 3,48 euro), Mediolanum (-4,77% a 3,34 euro), Mediobanca (-4,47% a 5,76 euro).