1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

La paura dei tassi fa novanta sui mercati, arriva l’effetto-affanno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora una giornata no, per Piazza Affari, ma non solo: nella notte aveva cominciato a scendere Tokio, poi in mattinata tutti gli indici europei hanno aperto in ribasso, qualche volta anche in forte ribasso. E la chiusura dei mercati ha confermato l’umore pesante, in cui il Mibtel è in ottima compagnia: il bilancio complessivo alla fine vede Milano in seconda posizione per l’entità di perdite, mentre Parigi si aggiudica la maglia nera, con un meno 1,66%, seguita da Francoforte che perde l’1% e Londra, che ha lasciato sul terreno l’1,2 per cento. In serata, nonostante una partenza diversa soprattutto per il Dow Jones, anche i mercati Usa hanno virato in negativo. Da tempo non si vedevano vendite tanto concentrate e concordi, su tutti i listini. E c’è già chi parla di effetto-affanno, forse persino di pausa salutare di riflessione per le Borse che corrono, più o meno all’unisono, da tre anni a questa parte.