Paulson e Bernanke: Tarp fondamentale per il sistema finanziario, no ad altri utilizzi

Inviato da Redazione il Mar, 18/11/2008 - 17:39

Il piano di salvataggio da 700 miliardi di dollari noto come Tarp non è la panacea delle difficoltà dell'economia, ma il mercato del credito comincia a presentare alcuna segni di miglioramento. E' questo in sintesi il messaggio delle testimonianze preparate per la Commissione Servizi finanziari del Congresso dal segretario al Tesoro statunitense, Henry Paulson, e del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke.

Paulson ha posto l'accento sulle caratteristiche del piano di salvataggio, in particolare chiarendo che non essendo un piano di stimolo le sue risorse non potranno essere destinate a un utilizzo diverso da quello del sostegno al sistema finanziario. Un riferimento all'inadeguatezza del programma a rispondere alle necessità degli altri settori in crisi, su tutti quello automobilistico. Semmai, secondo Paulson, il focus sul recupero del credito si giustifica proprio per il fatto che dalla velocità di tale processo dipenderanno i tempi del rimbalzo dell'economia. Medesimo fine - ha sottolineato Paulson -per gli sforzi dell'amministrazione uscente a sostegno dei proprietari di case per impedire nuovi pignoramenti.

Bernanke ha invece chiarito che le condizioni del credito restano lontane dalla normalità e che le banche dovrebbero ora stabilire appropriate politiche dei dividendi. Giudizio estremamente positivo sulle iniezioni di capitale da parte del governo: secondo Bernanke avrebbero già contribuito a portare stabilità nel sistema bancario e a ridurre pressione al deleverage delle banche.

.

COMMENTA LA NOTIZIA