Partenza lanciata di Bpi dopo operazione di ripulizia dei conti

Inviato da Redazione il Ven, 28/10/2005 - 09:39
Primi scorci di seduta ben intonati per Banca Popolare Italiana che si mette in evidenza tra le mid cap facendo segnare un rialzo di quasi 2 punti percentuali a quota 6,245 euro. Il mercato sembra apprezzare l'opera di ripulizia dei conti avviata da Divo Ronchi, nuovo direttore generale del gruppo Bipielle. La semestrale, riclassificata secondo i principi contabili Ias, presenta rettifiche e accantonamenti straordinari per 600 milioni di euro. Di questi, 132 milioni riguardano la sola posizione della Magiste di Stefano Ricucci. Ma negli accantonamenti effettuati da Gronchi ci sono anche 30 milioni di euro delle gestioni garantite concesse dalla banca a sei clienti "vip". Le rettifiche straordinarie hanno portato il bilancio semestrale in perdita per 347,5 milioni di euro mentre a settembre, nel preconsuntivo, la perdita annunciata era di 119,9 milioni. I conti approvati ieri sera sono i primi dopo l'uscita dell'ex amministratore delegato Gianpiero Fiorani dall'istituto lodigiano, sebbene si riferiscano a un periodo in cui il banchiere era ancora alla guida di Bpi.
COMMENTA LA NOTIZIA