1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Partenza debole delle Borse nel giorno della pubblicazione degli stress test

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il giorno è arrivato. Tutti i riflettori del mercato sono puntati sull’esito degli stress test, che verranno pubblicati dopo la chiusura delle Borse europee. 91 le banche coinvolte, tantissima l’attesa. E ovviamente non mancano le indiscrezioni, secondo cui sarebbero almeno una quindicina gli istituti “bocciati”. Questa mattina El Pais scrive che molte casse spagnole non supereranno le prove di resistenza. Tante voci che verranno spazzate via solamente intorno alle 18.

Ieri sui mercati ha prevalso però l’ottimismo sull’esito dei test e i titoli bancari hanno trascinato le piazze finanziarie. A Milano Intesa Sanpaolo ha guadagnato il 4,75%, a Parigi Societè Generale e Credit Agricole sono volate di oltre il 5%, a Francoforte Deutsche Bank ha strappato un +4,12%. Un ottimismo rafforzato anche da una serie di trimestrali americane, andate ben oltre le attese degli analisti.

Debole la Borsa di Milano nei primi scambi di giornata nonostante le chiusure ampiamente positive di Wall Street e Tokyo, galvanizzate anche dalla trimestrale record di Microsoft. Il colosso di Redmond ha segnato un incremento del fatturato del 22% a 16,04 miliardi di dollari, mentre l’utile netto è balzato del 48% a 4,52 miliardi. E così, in attesa dell’indice tedesco Ifo e del Pil britannico del secondo trimestre, a Piazza Affari il Ftse Mi cede lo 0,70% a 20.549 punti.