Partenza cauta per le Borse europee in scia all'esito del referendum in Crimea

Inviato da Valeria Panigada il Lun, 17/03/2014 - 09:05
Le Borse europee hanno aperto caute in scia all'esito del referendum in Crimea che ha indicato la preferenza dei cittadini per l'annessione alla Russia. Immediata la reazione di Stati Uniti ed Europa che hanno definitivo l'esito del referendum illegale. Oggi è stato organizzato un vertice europeo a Bruxelles dei ministri delle Finanze dei Paesi membri per valutare il da farsi. Nei primi minuti di contrattazione a Londra l'indice Ftse mostra un progresso dello 0,12% a 6535 punti, mentre a Francoforte il Dax sale dello 0,12% a 9067 punti. Invariato il Cac40 di Parigi intorno a 4216 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA