Parolin: "Euro/dollaro, buona reazione dopo test a 1,20"

Inviato da Redazione il Lun, 20/06/2005 - 17:14
L'euro/dollaro prende fiato dopo il bel rimbalzo messo a segno dai minimi in area 1,20 e arretra a 1,2136 a poco meno di mezz'ora dalla chiusura delle contrattazioni europee. Per Tiziana Parolin di B&S Joint rimangono però presenti tutte le condizioni per una prosecuzione della correzione: "L'euro/dollaro ha reagito bene al supporto psicologicamente importante di quota 1,20, una reazione accompagnata da alcuni dati macro Usa non pesanti. Questo segnale di correzione indirizza l'euro verso i massimi dell'8 giugno a 1,2350 un livello significativo per estendere poi la correzione verso 1,2460 prima e 1,2530 in un secondo momento. Bisogna però tenere presente due elementi di questo quadro" prosegue Parolin. "La quota che supporta tutta quest'area è a 1,20 e una sua violazione porterà il cross verso gli obiettivi di 1,19 prima e 1,1770, i minimi del 2004, poi. Inoltre tutto il movimento si svolge all'interno del trend ribassista che discende dai massimi del dicembre 2004 e del marzo 2005 con trendline passante in area 1,32".
COMMENTA LA NOTIZIA