Parmalat, venerdì bruciati 800 milioni

Inviato da Redazione il Lun, 10/10/2005 - 08:38
Quotazione: PARMALAT
La festa a Piazza Affari della nuova Parmalat è durata poco. Infatti venerdì le quotazioni del titolo del gruppo di Collecchio hanno subito una brusca discesa perdendo in chiusura il 13,59% a 2,61 euro bruciando circa 800 milioni di capitalizzazione. Se il giorno dell'esordio gli scambi record avevano riguardato il 17,5% del capitale, anche venerdì i volumi sono stari intensi (8,1% del capitale) con traffico di azioni Parmalat anche fuori mercato e ai blocchi. Sono transitate infatti 6.300.000 azioni Parmalat, pari allo 0,393% del capitale. Le operazioni si sono perfezionate ai blocchi in un unico contratto da 1.000.000 titoli, al prezzo unitario di 2,85 euro e fuori mercato in due contratti, uno da 4.500.000 azioni al prezzo di 3,065 euro e l'altro da 800.000 azioni a 2,89 euro. L'oscillazione era prevedibile, con diversi hedge e fondi che sono entrati in azione vendendo i crediti della vecchia Parmalat comprati a prezzi ben più bassi. Gli analisti confermano che i fondamentali della società porterebbero a un fair value di 1,5-2 euro, ma l'incognita sugli esiti delle richieste di risarcimento danni porta la speculazione a farla da padrona.
COMMENTA LA NOTIZIA